ISLAM: ”Il marito può mangiare la moglie, se ha fame”

loading...
CONDIVIDI SU:

E’ il più importante leader religioso dell’Islam wahabita, e ha emesso una fatwa che permette al marito di sezionare la moglie e mangiarla.

Ne dà notizia il quotidiano arabo Al-Quds-Al-Arabi, confermata dal Jerusalem Post.

La fatwa è stata emessa dal gran muftì saudita Abdul Aziz Bin Abdullah, che l’ha motivata dicendo che “in questo modo la coppia diventerà un solo essere, come i corpi che si fondono, dopo che il marito avrà mangiato la moglie”.

Ovviamente il cannibalismo sarà consentito “solo se il marito è afflitto da fame grave”.

Le autorità religiose smentiscono il fatto, ma va ricordato che il muftì è lo stesso che che ha auspicato la distruzione di tutte le chiese del Medio Oriente e definito Twitter “Fonte di ogni male”. (fonte)

Inutile commentare la notizia, la cosa che traspare subito è che sicuramente il movimento femminista avrebbe qualche problema ad accettare una questione del genere, ovviamente questo individuo sta affermando che la donna è uno strumento e non una coscienza incarnata, queste affermazioni denotano come ci sia pochissima emptia nel mondo islamico, basato su leggi che sembrano provenire dal medioevo o forse ancora più in la nel tempo, una civiltà rimasta all’età della scimmia?

SEGUICI SU FACEBOOK:

CONDIVIDI SU:

Commenti

commenti